Come usare il secondo condizionale?

Ho wto use the second conditional

Benvenuti al post di Lezioni all'ora di pranzo di oggi. Questa settimana guardiamo al terzo condizionale. Le nostre lezioni all'ora di pranzo sono lezioni di inglese online gratuite in cui esaminiamo aree dell'inglese che sono spesso difficili per gli studenti.

Se non sei riuscito a unirti a noi per la nostra sessione dal vivo, puoi recuperare i momenti salienti della lezione di seguito. Se desideri partecipare alla nostra sessione live per avere la possibilità di porre domande all'insegnante, puoi prenotare il tuo posto direttamente sul nostro sito web. Queste lezioni sono 100% gratuite e si tengono il martedì alle 12:00.

Benvenuti alla lezione all'ora di pranzo di oggi. Continueremo con il nostro blocco condizionale che abbiamo iniziato un paio di settimane fa. Oggi ci concentreremo su come usare il secondo condizionale. Se ti sei perso la nostra sessione precedente sul primo condizionale, puoi trovare il post sul blog ad esso Qui.

Come ho già detto nella prima sessione condizionale, trovo che gli studenti tendano ad essere ossessionati da come costruire un condizionale e dimenticano di pensare al perché noi uso un condizionale. Questo è molto più importante perché se non pensiamo allo scopo di una struttura come il condizionale, non sarai mai in grado di applicare correttamente quelle strutture. 

Ci sono quattro diversi tipi di condizionali. Ognuno di questi ha una funzione diversa. Alcuni di questi sono più comunemente usati di altri. Molto spesso, quando i condizionali sono fuori dalla classe in un contesto autentico, sembrano molto diversi dalle strutture comuni che ti vengono insegnate nei tuoi libri di grammatica. Ciò significa che dobbiamo pensare un po' fuori dagli schemi. Ma non preoccuparti! Ti aiuterò con questo.

Il classico secondo condizionale

Cominciamo a parlare del secondo condizionale. Qual è lo scopo? Lo scopo del secondo condizionale è esprimere una situazione ipotetica ora o in futuro. E ricorda, un condizionale ha sempre due aspetti, una situazione e una conseguenza a quella situazione. Per esempio, vincere alla lotteria sarebbe una situazione ipotetica. e comprare una villa sarebbe una ipotetica conseguenza di questa situazione

Come per il primo condizionale, la nostra situazione si esprime con il Se la clausola, tuttavia, non usiamo sempre if in questa clausola. A volte usiamo altre strutture che esprimono lo stesso. Ma ne parleremo più avanti. E poi abbiamo la seconda parte con la conseguenza, che chiamiamo clausola ausiliaria. Normalmente, lo vedremo descritto come voluto ma ci sono molti altri modi per esprimere sarebbe.

Un libro di grammatica ti darà probabilmente la seguente struttura per il secondo condizionale:
Se + passato semplice / sarebbe + infinito
Per tornare alla nostra frase di esempio, sarebbe simile a questo:
Se vincessi la lotteria, comprerei una villa.

Alternative alla classica seconda condizioneal struttura

Ma come con il primo condizionale ci sono molti più modi oltre alla struttura classica. Ti darò alcune frasi di esempio, che non seguono la classica struttura del secondo condizionale. Dai un'occhiata agli esempi qui sotto. Cosa noti di quelle frasi? Pensa a quale struttura viene utilizzata e in che modo sono diverse dalla classica seconda struttura condizionale.

Showing nalternatives to the classic second conditinal structure.

Probabilmente hai notato le seguenti differenze:

1. potrebbe invece di voluto 
2. passato continuo invece di passato semplice / l'avverbio probabilmente per aggiungere un aspetto di speculazione 
3. poteva invece di voluto concentrarsi sulla possibilità 
4. passato continuo invece di passato semplice / l'avverbio decisamente speculare

Con questo in mente, adatterei la struttura per il secondo condizionale come segue:
Situazione clausola: If + past continuous/past simple
Clausola di conseguenza: vorrei/potrebbe/potrebbe + infinito
Puoi anche aggiungere parole come probabilmente e definitivamente nella clausola di conseguenza per aggiungere più speculazioni alla frase.

Ecco altri esempi di seconde frasi condizionali. Pensa a cosa sostituisce la parola in grassetto.

Alternatives for the word if in a second conditional.

Spero che tu abbia notato che in tutte queste frasi le parole in grassetto sostituiscono la parola Se.
Esaminiamo di nuovo quelle espressioni e consideriamo il registro e il tono di quei cambiamenti.

By changing the word in a second conditional sentence you also change the tone and register of the sentence.

Abbiamo molti modi diversi qui per costruire il nostro secondo condizionale, che sono molto più vari e molto più ricchi di linguaggio rispetto a se seguissi la struttura comunemente insegnata.

inversione

Diamo un'occhiata all'ultimo esempio, dove abbiamo usato la parola erano. Usando la parola erano abbiamo reso la frase molto più formale. Lo abbiamo fatto applicando un'inversione con erano. Non è così complicato da produrre una volta che ci hai preso la mano. In realtà è una cosa molto facile da fare. Ed è qualcosa che avrà un grande effetto sulla tua scrittura formale, la renderà molto più elegante.

Ecco un'altra frase di esempio:
Se lui spinto il pulsante, avremmo tutti problemi.
Se volessimo usare un'inversione in questo esempio, dobbiamo sostituire Se con erano e al posto del passato usiamo l'infinito.
Erano lui a spingere il pulsante, avremmo tutti problemi.

Ma cosa devi fare se lo hai già era nel tuo classico secondo condizionale come nel prossimo esempio?
Se io era più organizzato, sarei uno studente migliore. 
Tutto quello che devi fare è sostituire il Se con erano ed eliminare il era. Il risultato sarebbe: 
Erano Se fossi più organizzato, sarei uno studente migliore.

Concatenamento all'indietro

A volte i miei studenti dicono che non riescono a ricordare la struttura e come cambiarla quando parlano ipoteticamente in inglese. Un buon modo per pensarci è il back-chaining. Quello che voglio dire è che fai sempre un passo indietro. Se voglio parlare ipoteticamente del presente, farò un passo indietro nel tempo per esprimere quella situazione ipotetica.

Per esempio: Se vinco, ti chiamo. 
Questa è una situazione possibile o probabile. Se voglio renderlo ipotetico, faccio un passo indietro nel tempo e lo cambio nel passato come segue: Se vincessi, ti chiamerei.

Ora, la frase è ipotetica nel presente. Se volessi parlare ipoteticamente al passato, devo fare un ulteriore passo avanti nel passato. Che sarebbe: ioSe avessi vinto, ti avrei chiamato. 
Questo sarebbe il terzo condizionale. Ne parleremo tra qualche settimana. La regola del back-chaining funziona per qualsiasi struttura ipotetica, anche immaginando e supponendo.

Contrazioni nelle strutture secondarie condizionali

Un punto molto importante come sempre è la pronuncia. Quando si produce il secondo condizionale, è necessario contrarre l'ausiliare. Se ho la frase: Se vincessi alla lotteria, comprerei una macchina, non ascolterai mai un parlante inglese L1 in una conversazione fluente dire vorrei comprare. Stanno per contratto questo. Ciò significa che diranno comprerei una macchina.

Ricorda che quando scriviamo le contrazioni, contratteniamo solo su un pronome. Quindi, se ho la frase: Se vincesse alla lotteria, Claire comprerebbe un'auto. non scriverò mai Claire comprerebbe una macchina perché sembra orribile nell'inglese scritto, ma nell'inglese parlato, farò sempre quella contrazione se parlo velocemente e fluentemente. Questi tipi di contrazioni sono importanti per il tuo modo di parlare in quanto ti renderanno più fluente. Ti faranno sembrare un po' più naturale nella tua lingua. Ma il motivo principale per cui vogliamo lavorare con contrazioni come questa è migliorare le tue capacità di ascolto in modo che tu ne sia consapevole quando senti le persone che ti parlano. Questa è la ragione più importante per lavorare con le contrazioni.

Vorresti /wəʤə/

Un'altra cosa a cui devi pensare quando produci una domanda nel secondo condizionale è la connessione tra la parola farebbe e te. Vorresti si fonde insieme a /wəʤə/. Avvia il video alle 14.30 per sentirlo dire da Claire. Te lo spiegherà con la domanda di esempio Cosa faresti se avessi più soldi. Quando si lavora sulla pronuncia corretta di vorresti, devi anche pensare al blocco del suono, il che significa che la frase non finisce dopo, ma deve passare senza problemi al resto della frase.

Per ulteriori esercitazioni su vorresti, dovresti ascoltare la canzone Cosa faresti? dalla band City High.

Usi pratici per il secondo condizionale

Potresti chiederti, quando sarebbe una buona occasione per usare il secondo condizionale. I secondi condizionali sono un modo eccellente per illustrare ed espandere i tuoi argomenti. Questo può essere fatto parlando e per iscritto. Usare il secondo condizionale per questo scopo ti aiuterà nella tua vita quotidiana così come quando sostieni un esame. Pensando agli esami, puoi usare perfettamente il secondo condizionale nella tua tesina, relazione o proposta. Ad esempio, puoi usarli per creare scenari come questo:  Immagina di avere più soldi, farebbe la differenza. O se dovessi togliere questi diritti, avrebbe conseguenze terribili. 

Funziona benissimo anche nella parte 4 dell'esame orale se stai facendo FCE o CAE o nella parte 3 se stai sostenendo l'esame CPE o IELTS. Usandoli puoi dare risposte davvero belle e complete. Dai la tua opinione, spieghi la tua opinione e poi illustri la tua opinione, dove puoi usare il secondo condizionale per farlo. Soprattutto se usi alcune delle altre espressioni che abbiamo guardato come immagina, supponendo o se usi un inversione, aumenterai il tuo voto di lingua nell'esame e otterrai voti più alti per la grammatica e anche per il vocabolario. Ed è così che puoi usare i secondi condizionali in un modo davvero utile anche in un contesto di vita reale.

Se hai domande sul secondo condizionale, non esitare a contattarci.

Torna su